Salta al contenuto principale

Hai mai fatto un giro a Lipignana?

giugno 16, 2012 da redazione

Hai mai fatto un giro a Lipignana?

 

Nell’arido territorio salentino c’è un piccolo paese di appena 2200 anime dal nome Lipignana.
In questo paese tutti si vogliono bene e si adoperano per raggiungere un’elevata qualità della vita; Lipignana nel mondo è conosciuta per una festa che da anni viene organizzata a fine agosto, quando stanno per calare i titoli di coda sull’estate ma il caldo ancora non dà tregua e le cicale suonano la più bella delle colonne sonore!
I Lipignanesi sono gente semplice, grandi lavoratori con una fervida fantasia: con il loro impegno sono riusciti a trasformare per una notte il loro paese- in una città più popolosa di Lecce. Sembrerà strano ma non è solo per questo che si distinguono i Lipignanesi. 

Tutto ha avuto inizio una ventina d’anni fa, quando i Lipagnanesi decisero di affidare l’amministrazione del paese ad un gruppo di politici giovani e meno giovani che da quel momento hanno rivoltato come un calzino il paese. Alcuni di loro sono ancora li; altri hanno fatto carriera e lavorano lontano in qualche triste ufficio a cercare, con scarsi risultati, di rendere simpatico un partito nato triste. Quelli che sono rimasti non hanno quasi mai deluso i compaesani,dimostrandosi sempre pronti a mettere in campo idee semplici e concrete, che ricalcassero lo spirito dei Lipagnanesi!

Come sulla raccolta differenziata: allo stato attuale,mentre in giro per la provincia si parla di nuove discariche, a Lipignano si raggiungono vette del 70% nella raccolta differenziata; mentre nelle nostre campagne spariscono le cecore e le menunceddhe, sostituite da ettari di pannelli solari, sti cazzu te Lipagnanesi che fanno!? Creano una cooperativa tra Comune ed alcuni cittadini per comprare tutti insieme panneli solari ad un ottimo prezzo di mercato, per poi farli installare esclusivamente da maestranze del paese!

Non contenti, decidono che parte dei soldi degli incentivi per l’installazione dei pannelli solari, siano destinati alla cultura ed ai servizi sociali! Veramente strani questi lipignanesi!

Ed infine, -è notizia di questi giorni - approvano un piano urbanistico, approvato con un processo partecipativo che invece di privilegiare il cemento, si preoccupa del terreno agricolo; invece di favorire la costruzione di nuovi alberghi, favorisce il recupero di masserie e pajare! E poi, mobilità dolce,piano del colore e dell’arredo urbano, norme per l’abitare sostenibile… oh ma te ce sta parlamu, ca te Lipigano siti nu de Bolzano!!!!

Lipignana è il nome in griko di Melpignano, che fa parte dei Borghi Autentici d’Italia ed è tra i fondatori dell’Associazione dei Comuni Virtuosi per la gestione ecosostenibile del territorio.

Emanuele Faggiano